Home / Psicologia / Gaslightning o manipolazione mentale: cos’è e quali sono le sue fasi

Gaslightning o manipolazione mentale: cos’è e quali sono le sue fasi

Il termine Gaslighting è poco conosciuto come tale, ma molte persone hanno purtroppo avuto a che fare con questa situazione: si tratta infatti della manipolazione mentale, una delle forme più comuni di violenza psicologica che avviene, solitamente, tra due persone che hanno un rapporto stretto, una vittima e un carnefice.

Si tratta di una situazione generalmente non violenta, ma che ha lo scopo, da parte del carnefice, di soggiogare la vittima alle sue necessità, privandola di fatto della libertà. Il Gaslighting si sviluppa in quattro fasi, che è importante identificare specialmente se qualcuno sta cercando di farlo su voi stessi.

1. La distorsione della comunicazione

La prima fase del gaslighting è comunicativa, ovvero si porta la comunicazione tra le due persone ad un livello che non è normale.

La relazione viene così utilizzata per creare confusione nella vittima, per innestare dubbi nella sua mente nel tentativo finale di destabilizzarla e togliere le certezze.
PAGINA SEGUENTE ->

About Valerio Guiggi

Autore: Redattore da diversi anni, soprattutto per passione e mi occupo di diverse tematiche. "A quanto possiamo discernere, l’unico scopo dell’esistenza umana è di accendere una luce nell’oscurità del mero essere. (Carl Gustav Jung)"

Vedi Anche

leone

Dimmi il tuo animale preferito e ti dirò chi sei

Gli sciamani sostengono che ognuno di noi porta dentro un animale le cui caratteristiche descrivono ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *