Home / Psicologia / Il conflitto, un’esperienza positiva che bisogna imparare a gestire efficacemente
Le regole per gestire un conflitto

Il conflitto, un’esperienza positiva che bisogna imparare a gestire efficacemente

Nel lessico comune si parla spesso di conflitto nei differenti contesti di vita; che sia in famiglia, sul posto di lavoro o a scuola, è di fondamentale importanza imparare a gestire il conflitto, cosa tutt’altro che scontata.

Per prima cosa diciamo cos’è un confitto. A differenza di quanto si possa pensare il conflitto non è per forza una cosa negativa, anche se nel nostro vivere comune siamo portati a pensare al conflitto come ad una sorta di disastro, di guerra, di scontro.

In realtà, il conflitto può avere un’accezione positiva e può essere visto  come una nuova crescita, una evoluzione, una ricostruzione del rapporto.

Il lato positivo del conflitto: le regole per gestirlo efficacemente

Quindi il conflitto fa bene, a patto che lo si sappia gestire.

In alcuni casi da un conflitto possono anche scaturire fenomeni di violenza, ma quest’ultima non è la causa del conflitto stesso bensì la sua trasformazione.

Detto ciò, vediamo con pochi e semplici passaggi, cosa possiamo fare per gestire una situazione conflittuale.

  1. Per risolvere un conflitto bisogna imparare ad ascoltare l’altro;
  2. In un conflitto non c’è chi vince e chi perde, ma bisogna imparare a stabilire gli obiettivi comuni e le priorità;
  3. Per affrontare un conflitto è bene superare i rancori del passato, che non ci permettono di guardare oltre;
  4. Iniziamo a vedere il conflitto come un momento per imparare qualcosa di nuovo, per diventare più autonomi e più responsabili nella relazione con l’altro.

Il conflitto: meglio evitare o affrontare?

Il conflitto non si può evitare!

Pensiamo ad esempio al conflitto come ad un problema, ovvero un ostacolo da superare.

La vita di tutti i giorni è piena di ostacoli che dobbiamo (sin da piccoli) imparare a superare, quindi un’esistenza senza conflitti sarebbe un vivere senza imparare mai a camminare, a leggere, a comunicare, a confrontarci con gli altri.

Di contro, il conflitto è un’esperienza fondamentale della nostra vita, che non è possibile eludere, in quanto ci permette di crescere e di maturare, sia nei rapporti personali, che professionali.

 

 

 

About Giuliana

Autore: Assistente sociale, master in mediazione familiare. Scrivo da diversi anni, soprattutto per passione e mi occupo di diverse tematiche, dagli adolescenti, alle relazioni di coppia. Collaboro con la rivista Intimità. Amo scrivere poesie. ( per Contatto : jupax75[@]yahoo.it )

Vedi Anche

ipersessualità

Cos’è l’ipersessualità?

Cos’è l’ipersessualità? No, non è quello che stai pensando! Cos’è? Allora, la dipendenza dal sesso, ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *