Home / Attualità / Il peso delle abitudini nella vita di tutti i giorni

Il peso delle abitudini nella vita di tutti i giorni

Gli umani sviluppano le abilità e i propri comportamenti sulla base delle diverse condizioni e delle convinzioni che, ogni giorno, hanno la possibilità di assimilare e condividere con gli altri.

Questo processo però non è molto semplice da intuire, in quanto si tratta di un sistema molto complesso che richiede diversi tipi di formazione a livello cognitivo, comportando lo sviluppo di tutte quelle competenze che offrono la possibilità di reagire in modi diversi in base alle situazioni che si presentano.

Dopo aver attuato questo schema infatti, il cervello mette in atto sempre gli stessi comportamenti nel caso in cui si verificassero le medesime situazioni, ed è quindi in questo caso che viene a generarsi quella che tutti noi conosciamo come abitudine, ovvero la tendenza a ripetere un certo comportamento nel tempo.

Le abitudini però non sono tutte uguali, in quanto variano in base agli stimoli che ogni giorno l’ambiente ci manda, ma anche focalizzandosi sull’esperienza personale di ognuno di noi che, in base alle proprie opinioni e convinzioni, può arrivare a gestire la medesima situazione in modi diversi.

Ecco perché è importante sapere che non tutte le abitudini sono positive, ma molte di esse possono essere lesive per chi le vive e per chi ne subisce gli effetti.

Come bisogna comportarsi a riguardo?

Il rinforzo positivo per creare delle abitudini salutari

Nel mondo moderno mettere in atto dei comportamenti sbagliati può causare delle conseguenze immediate assolutamente negative che, nella maggior parte dei casi, possono comportare dipendenza, disagio mentale e anche disturbi a livello metabolico. Tutto questo porta l’umano a cercare delle soluzioni valide che vadano a comportare dei rinforzi positivi.

Le persone comuni infatti, orientano i propri comportamenti in base alle risposte che ricevono dagli altri o dall’ambiente esterno e, laddove si abbia la possibilità di ottenere dei progressi o delle ricompense, è molto più facile rimettere in atto tali comportamenti, cosa che invece non avviene quando i rinforzi che arrivano dall’esterno sono del tutto negativi.

Per innescare queste abitudini positive è quindi necessario mettere in atto degli esercizi che ci permettano di socializzare con gli altri e sviluppare una sorta di competizione o cooperazione sana, che può portare dei progressi dal punto fisico o da quello relazionale, facendo sì che le risposte che derivano dai nostri comportamenti siano positive.

Le alte prestazioni in questo campo sono davvero molto simili e permettono di dare vita a delle strategie in tempo reale, che possono sviluppare sentimenti di costanza e resilienza oltre a sviluppare buoni propositi ed annientare in maniera drastica tutte le abitudini che possono essere percepite come negative.

Come fare se non riesco a raggiungere tale obiettivo?

Come nella maggior parte dei casi, non si tratta di un’impresa facile ma di un processo che richiede molto tempo e costanza e che, sicuramente, non dovrà avvilirti nel caso tu non riuscissi a raggiungere i tuoi obiettivi alla prima occasione.

Anche i fallimenti infatti, sono un ottimo metodo per rinforzare la tua personalità e grazie ai quali potrai capire quali comportamenti mettere in alto e quali invece scongiurare.

Se non ti farai affliggere dalle negatività e riuscirai ad attuare questo schema sia per quanto riguarda l’ambito lavorativo che personale, migliorerai l’aspetto e la qualità di tutta la tua vita, sia dal punto di vista salutistico che cognitivo.

About Silvia Faenza

Ciao sono Silvia Faenza, mi sono Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dal 2015 mi occupo della gestione dei contenuti per aziende e agenzie editoriali online, principalmente in qualità di ghostwriter, copywriter e web editor.

Vedi Anche

La tua relazione ti blocca? È ora di lasciarla andare

Ecco come rimaniamo bloccati in relazioni stagnanti che non ci permettono di esprimere la nostra ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *