Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites www.bets.zone Read the reviews and compare sites to quickly discover the perfect account for you.
Home / Attualità / Infertilità, fattori di rischio e prevenzione

Infertilità, fattori di rischio e prevenzione

Gli studi, la precarietà lavorativa, i super impegni che portano a trascurare piccoli e grandi disturbi e così si finisce per cadere nel vortice dell’infertilità con effetti disastrosi dal punto di vista psicologico e degli affetti familiari, che si possono affrontare e cercare di superare tramite un supporto psicologico per casi di infertilità.

Ma quali sono i reali fattori di rischio per l’ Infertilità ?

Sicuramente le donne che fumano hanno un rischio aumentato di aver bisogno di più di un anno per concepire un figlio rispetto alle non fumatrici, vanno in menopausa in media 2 o 3 anni prima, hanno un più alto rischio di aborto, ed hanno più gravidanze extra uterine ma i fattori possono essere moltissimi.

Un secondo fattore di rischio è, per esempio l’alcol ma anche l’attività lavorativa può giocare un ruolo importante. Per esempio le donne che sono esposte nel corso del loro impiego a fonti di calore, a radiazioni, a vibrazioni, a sostanze chimiche o a turni faticosi o notturni, come per esempio quelli ospedalieri, possono avere ripercussioni in termini di infertilità.

Al contrario, avere un peso giusto, fare attività fisica, avere un’alimentazione corretta e rispettare il ciclo del sonno possono prevenire l’infertilità ma senza ombra di dubbio non curarla.

Se si vuole essere sicuri di non incappare in problemi legati alla procreazione, dunque, è importante fare controlli periodici e costanti. Tra le misure di prevenzione per il versante femminile, figurano innanzitutto gli esami per la ricerca di eventuali infezioni e i disturbi del ciclo, che possono indicare la mancanza di ovulazione.

Eventuali infezioni dell’apparato genitale devono essere tenute sotto controllo anche tra gli uomini.

Esse spesso si manifestano con scarsi sintomi come ad esempio bruciori urinari ma, affinché non abbiano conseguenze, devono essere curate subito e bene. Cure tardive possono portare a danni gravi nella produzione degli spermatozoi.

Spesso, in sostanza, sono soltanto le donne a preoccuparsi di possibili infiammazioni o infezioni, come candida o cistite, di piccoli disturbi, di non fumare o di non bere per non avere problemi nel concepimento però, molto spesso, il problema sta proprio nell’uomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *