Home / Attualità / La depressione post-partum aumenta le possibilità di questa patologia nei figli

La depressione post-partum aumenta le possibilità di questa patologia nei figli

Secondo uno studio che è stato pubblicato sullo JAMA Network Oper la depressione materna durante la gravidanza o al momento della nascita del bambino, può portare il piccolo a soffrire maggiormente di disturbi di vario genere quali: malnutrizione, obesità, depressione, crescita ridotta, problemi di salute.

Questo studio condotto dai ricercatori dell’Università del Texas Health Science Center di Houston ha dimostrato come la depressione nelle madri durante e dopo la gravidanza aumenti del 70% la possibilità di depressione nei figli.

Gli autori hanno osservato che il 10-20% delle madri può soffrire di depressione perinatale. Ci sono diversi studi come questo problema di salute possa influenzare di conseguenza il benessere e la crescita emotiva del bambino. Il Dipartimento di Psichiatria e Scienze comportamentali alla McGovern Medical School presso la UTHealth è stato uno dei primi autori di questo specifico studio.

I ricercatori hanno esaminato tutti gli studi sull’argomento e si sono concentrati su sei differenti coorti a seguito di sintomi a lungo termine sorvegliando oltre 15 mila bambini con un’età pari oppure superiore ai 12 anni. 

L’analisi dei ricercatori UTHealth

Durante quest’analisi è stato scoperto come la progenie delle madri che soffrivano di depressione prenatale e perinatale hanno maggiori possibilità di indurre le persone alla depressione quando crescono. Questo studio è molto importante perché dimostra come la depressione perinatale influenzi in modo negativo la madre ma anche il bambino. 

Questa ricerca evidenzia come affrontare una gravidanza in un periodo particolarmente difficile e stressante, possa portare ancora più facilmente le mamme e successivamente i bambini a soffrire di depressione o di disturbi alimentari.

Lo stress potrebbe causare dei cambiamenti sia nelle abitudini alimentari, sia nei comportamenti, sia con desideri meno salutari che possono alla fine portare alla depressione, questo ha dichiarato Selvaraj, il psichiatra dei medici UT. A causa dello stigma, la depressione è complessa da rintracciare perché spesso le madri non dicono d’essere tristi né di soffrire di problemi mentali. 

Ma dato che queste sensazioni possono agire negativamente sui bambini, sarebbe necessario tenere sotto controllo le mamme fornendogli consulenza in ambito farmacologico e mentale, dando loro il sostegno e le risorse di cui hanno bisogno.

Per questo motivo, nel mondo sono nati dei centri medici UT per la salute mentale delle donne, fornendo così accesso alle cure psicologiche e psichiatriche, semplificando così il processo delle donne di cercare aiuto nel campo della salute mentale e depressione perinatale.

Gli autori dello studio affermano anche che ulteriori ricerche sui fattori che coinvolgono la trasmissione del rischio di depressione potrebbero ridurre lo sviluppo di questa patologia nei bambini mitigandola nella donna durante la gravidanza. 

About Silvia Faenza

Ciao sono Silvia Faenza, mi sono Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dal 2015 mi occupo della gestione dei contenuti per aziende e agenzie editoriali online, principalmente in qualità di ghostwriter, copywriter e web editor.

Vedi Anche

Personalità estroversa: quali sono le differenze principali tra uomini e donne?

Secondo quanto emerso da diversi studi, l’estrosità di una personalità e la capacità che ha ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *