Home / Attualità / La differenza tra le emozioni positive e quelle negative

La differenza tra le emozioni positive e quelle negative

Ad un primo impatto, si potrebbe presumere che un’emozione positiva comporti risultati positivi ma non è sempre così, poiché ogni emozione è indispensabile per far sì che si possa godere di una vita ricca ed appagante.

Scopriamo il motivo per cui le emozioni negative servono ad integrare e a rendere speciali quelle positive.

Cosa si intende per emozioni positive e per emozioni negative?

Le emozioni positive sono delle sensazioni che ci portano delle gratificazioni personali, le quali ci permettono di apprezzare e vivere al meglio la nostra esistenza.

Solitamente ognuno di noi trae piacere dal vivere queste emozioni, in quanto ci permettono di avere delle risposte dirette ad un determinato avvenimento.

Le emozioni negative invece, ci fanno vivere dei forti dispiaceri che non sempre riusciamo a controllare come vorremmo, in quanto possono abbatterci e renderci più deboli nei confronti di tutto ciò che ci circonda.

Ovviamente non è facile stabilire se un’emozione è positiva o negativa, in quanto per rispondere a questa domanda bisogna prendere in esame il singolo soggetto.

Alcune emozioni infatti sono ambigue, poiché potrebbero includere dei caratteri positivi o negativi allo  stesso tempo, come ad esempio l’amore, la felicità, la paura, la tristezza, la rabbia, la solitudine e la malinconia.

Perché abbiamo bisogno di provare entrambi i tipi di emozioni?

Anche se non è bello provare emozioni negative è davvero molto importante viverle, perché esse ci permettono di godere maggiormente di quelle positive, che risulteranno ancora più speciali. Esse inoltre servono ad incoraggiarci e ad agire in modo diverso per avere l’opportunità di non ricommettere più volte lo stesso errore.

Qual è il significato delle emozioni?

Solitamente ogni emozione risponde ad un determinato comportamento che il corpo deve mettere in atto per sopravvivere.

La rabbia ad esempio, implica la volontà di lottare contro i pericoli; la paura quella di scappare per proteggerci dalle avversità; la tristezza serve per entrare in connessione con quello che amiamo mentre il disgusto è utile per respingere ciò che può essere dannoso per la nostra incolumità.

Anche se in apparenza queste emozioni possono essere definite negative, esse ci permettono di evitare situazioni spiacevoli, facendo diminuire la possibilità di imbatterci in pericoli che potrebbero risultare fatali.

Quali sono le differenze principali fra le emozioni positive e negative?

Come abbiamo detto, ogni emozione è fondamentale nella vita di un uomo, ma quali sono le differenze principali che contraddistinguono i sentimenti positivi da quelli negativi?

In primo luogo la differenza sostanziale è legata all’influsso che ogni emozione riesce ad avere sul cervello.

Le emozioni positive infatti, ci permettono di elaborare ogni tipo di attività senza distrarci, contribuendo a limitare la presenza dell’ormone dello stress ed ampliare il nostro campo di azione.

Le emozioni negative invece, ci permettono di captare le informazioni che possono risultare controproducenti, in modo da individuare i segnali confusi che ci arrivano dall’esterno.

Le emozioni vanno gestite ed accettate a prescindere dalla loro natura, ed è proprio l’esperienza emotiva di ognuno di noi che ci consentirà di identificarle e di replicarle in base al nostro pensiero e alle varie ideologie che abbiamo interiorizzato nel corso degli anni.

About Silvia Faenza

Ciao sono Silvia Faenza, mi sono Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dal 2015 mi occupo della gestione dei contenuti per aziende e agenzie editoriali online, principalmente in qualità di ghostwriter, copywriter e web editor.

Vedi Anche

Bere molti caffè aumenta il rischio di demenza

È un’abitudine gradita a milioni di italiani ma… siamo sicuri che per il nostro cervello ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *