Home / Psicologia / Mangi in modo incontrollato? 5 sintomi per capire se soffri di bulimia

Mangi in modo incontrollato? 5 sintomi per capire se soffri di bulimia

La bulimia è uno dei disturbi dell’alimentazione più importanti e frequenti dei giorni nostri. Insieme all’anoressia, una situazione simile ma differente, affligge adulti e adolescenti ed è caratterizzata da una fame costante, tanto che il nome stesso del problema deriva da “fame da bue”, in greco.

La bulimia è una malattia psicologica che ha come sintomo principale l’abbuffarsi, per poi cercare di perdere peso in vari modi (vomito autoindotto, lassativi); tuttavia, non sempre chi mangia tanto è affetto da questo problema, e oggi cercheremo di capire quando si può parlare effettivamente di bulimia.

1. Presenza di abbuffate ricorrenti

Per parlare di bulimia le abbuffate devono essere ricorrenti, cioè ripetersi quasi tutti i giorni e con significative quantità di cibo.

Per cui non è affetto da bulimia né chi si abbuffa a cena con gli amici una volta a settimana, né chi mangia tutto il giorno (continuativamente, ma in quantità normali); chi mangia tanto e con vere e proprie abbuffate potrebbe invece essere bulimico.
PAGINA SEGUENTE ->

Vedi Anche

Vincere la pigrizia: 5 strategie psicologiche utili

Le persone pigre possono essere un vero problema quando dobbiamo fare qualcosa di concreto. Qualcuno si rende ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *