Home / Benessere e Salute / Lo zucchero di Stelvia, un particolare dolcificante naturale ricco di benefici
Un dolcificante naturale senza calorie

Lo zucchero di Stelvia, un particolare dolcificante naturale ricco di benefici

Tra le montagne del Paraguay e il Brasile, nasce in maniera spontanea, un pianta lo Stelvia da cu si ricava un particolare dolcificante naturale.

Ma perché ve ne sto parlando? Da qualche tempo, questo dolcificante sta entrando a far parte della nostra alimentazione, grazie alle sue caratteristiche e ai benefici che apporta.

Volete sapere quali? Allora leggete questo articolo.

La pianta di Stelvia, dal 2011 anche in Europa

Una curiosità: prima del 2011, lo Stelvia non poteva essere coltivata e commercializzata nei paesi dell’Unione Europea, in quanto vietata, poiché non se ne conoscevano ancora bene le caratteristiche della pianta.

Da quella data in poi, è scattato il via libera e fra i banchi dei supermercati e le erboristeria, abbiamo iniziato a vedere le foglioline di Stelvia.

Le proprietà benefiche dello zucchero di Stelvia

Ma quali sono le sue proprietà benefiche che lo hanno reso così importante anche da noi?

  1. primo fra tutti il potere di dolcificare che supera di circa 200 volte quello del saccarosio, ossia lo zucchero bianco che normalmente utilizziamo;
  2. rispetto ai classici dolcificanti lo zucchero di Stelvia non ha nessuna caloria e pertanto non alza il livello glicemico;
  3. può essere utilizzato dai diabetici, dai bambini e da chi ha problemi con gli zuccheri, inoltre non causa la formazione di carie e placca.

Il potere curativo delle foglie di Stelvia

Forse non tutti sanno che le foglie di Stelvia hanno anche una funzione medicale, in quanto ricche di ferro, manganese, proteine e vitamine e nessuna caloria.  Già dall’antichità,  queste foglie venivano usate per curare alcune patologie, come : l’acne,  l’ipertensione, contrastare l’invecchiamento della pelle.

Alle foglie di Stelvia viene inoltre riconosciuta una particolare capacità antiacida e antibatterica.

Per quanto riguarda invece le controindicazione, ad oggi non ve ne sono di rilevanti, a parte un leggero effetto lassativo se utilizzate in maniera eccessiva.

Vedi Anche

Sindrome mestruale, ecco come combatterla col cioccolato analgesico

Noi donne lo sappiamo bene: durante il ciclo mestruale siamo irritabili e sempre affamate! A ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *