Home / Psicologia / Paura di lasciare il lavoro: 5 motivi per cui insorge

Paura di lasciare il lavoro: 5 motivi per cui insorge

Il lavoro è uno dei beni più importanti che abbiamo, perché ci consente, fondamentalmente, di vivere. Il lavoro è però anche parte integrante della nostra vita, e può influire positivamente o negativamente su di essa.

Per chi vede il lavoro come una cosa negativa, prima o poi il pensiero di lasciarlo, anche se è un buon lavoro, c’è: solo che a volte subentra la paura di fare questo passo, e allora si continua a vivere male perché abbiamo questo freno.

Ma che cosa c’è dietro alla paura di lasciare il lavoro? Cerchiamo di capirlo.

1. Incapacità di “vedere” il futuro

Il futuro è ovviamente imprevedibile, ma se non abbiamo piani, oltre il grande passo c’è il buio più completo.

Per poter lasciare il lavoro bisogna prima fare un progetto, studiare bene la situazione e soprattutto che cosa faremo dopo aver lasciato il tutto: la sicurezza che una strada esiste lenisce la paura di cambiare.
PAGINA SEGUENTE ->

Vedi Anche

Persone ottimiste: 5 caratteristiche che le distinguono

Essere ottimisti permette di affrontare la vita in modo migliore, nelle tantissime difficoltà che possono interessarci ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *