Home / Psicologia / Sviluppo cognitivo nel bambino: il cavallo aiuta ad essere più intelligenti
sviluppo cognitivo nel bambino
andare a cavallo sviluppa l'intelligenza e la memoria

Sviluppo cognitivo nel bambino: il cavallo aiuta ad essere più intelligenti

Quando parliamo di sviluppo cognitivo nel bambino intendiamo lo sviluppo delle tappe relative alle sue attività intellettive. Sul concetto di intelligenza del bambino, si sono scontrate diverse teorie, ma sicuramente la più completa in tal senso è la Teoria dello sviluppo cognitivo coniata da Piaget, dove lo sviluppo dell’intelligenza è il meccanismo di base dello sviluppo cognitivo e ciò avviene per fasi.

Le ricerche in tal senso si sono sempre ampliate di nuovi studi. Di recente un gruppo di ricercatori di una università giapponese hanno messo in luce un nuovo risultato, dimostrando che esisterebbe una correlazione fra praticare l’equitazione e lo sviluppo cognitivo nel bambino.

Una bella scoperta

Praticare questo sport durante l’infanzia favorirebbe lo sviluppo cognitivo; vi state chiedendo come sia possibile? Le vibrazioni prodotte dall’andatura del cavallo, sarebbero in grado di stimolare il sistema nervoso simpatico provocando uno sviluppo della memoria, dell’apprendimento e della capacità di Problem Solving.

Che l’equitazione avesse conseguenze positive sul benessere psico-fisico dell’uomo, questo era già risaputo. Ma solo di recente queste ricerche sono state estese ai bambini. La ricerca infatti è stata effettuata su un campione di 106 bambini fra i 10 e 12 anni divisi in tre gruppi, a cui è stato chiesto di svolgere alcuni test aritmetici. Ebbene al termine dei quiz è risultato che i bambini che andavano a cavallo erano più bravi ( nello svolgere i quiz) rispetto agli altri che facevano solo una passeggiata a piedi o addirittura restavano fermi.

Un cavallo per sviluppare l’intelligenza

Ma com’è possibile che un cavallo possa influenzare lo sviluppo cognitivo? Una caratteristica importante delle passeggiate a cavallo sono le vibrazioni prodotte dall’andatura dello stesso che provocano uno stimolo al sistema sensorio e motorio del bambino, favorendo un maggiore apprendimento e una maggiore capacità di risoluzione del problemi.

Non parliamo di Ippoterapia, che sappiamo essere utile per i casi di riabilitazione per disabili, ma di una vera e propria scoperta che rivoluzionerà le teorie sullo sviluppo cognitivo e sulle capacità di apprendimento mnemonico di tutti i bambini.

Vedi Anche

Memoria selettiva: 5 motivi per cui non riusciamo a ricordare tutto

E’ esperienza comune di ognuno di noi il fatto che non riusciamo a ricordare tutto ciò che ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *