Home / Benessere e Salute / Bulimia nervosa cause, conseguenze e sintomi

Bulimia nervosa cause, conseguenze e sintomi

La bulimia è un disturbo caratterizzato da eccessiva preoccupazione per il peso, disturbo quindi correlato alla sfera dell’alimentazione.

Questo disturbo di solito compare durante la prima adolescenza in cui il soggetto inizia a seguire diete ferree alternate ad abbuffate di cibo causandosi poi il vomito autoindotto per via dei sensi di colpa che prova per aver mangiato troppo e per il pensiero ossessivo del controllo del peso.

In alcuni casi oltre al vomito autoindotto la persona affetta da bulimia utilizza anche lassativi, pratica il digiuno per i giorni a seguire oltre ad eccessivo esercizio fisico.

Sintomi della bulimia

Oltre a quanto sopra indicato come manifestazione della bulimia a seguire per via del vomito indotto e dell’uso di lassativi o diuretici per lungo periodo vi possono essere altri sintomi che sono:

  • dolore per via del vomito indotto;
  • denti danneggiati;
  • gonfiore delle ghiandole salivari;
  • afte;
  • disidratazione;
  • battito cardiaco irregolare;
  • irregolarità del ciclo mestruale e/o amenorrea.

Nei casi più gravi si può arrivare a depressione ansia.

Cause della bulimia nervosa

La bulimia nervosa ha diverse cause che variano da soggetto a soggetto anche se i fattori che contribuiscono allo sviluppo e alla manifestazione di questa malattia, sono quasi sempre collegati di tipo psico-sociale.

Le cause più spesso riscontrante in chi manifesta la bulimia nervosa sono:

  • incapacità di affrontare determinate emozioni negative;
  • insoddisfazione del proprio aspetto fisico.

Vi sono poi dei problemi più gravi come un cattivo rapporto con uno dei genitori, più spesso la madre o ancora si può manifestare dopo abusi sessuali.

Bulimia: conseguenze

Le persone affette da bulimia nervosa si ritrovano a vivere una condizione in cui la qualità della vita risulta fortemente compromessa con:

  • diminuzione del tono dell’umore;
  • scarse relazioni sociali;
  • mancanza di interessi;
  • senso di colpa e disagio;
  • forti rischi per la salute come lacerazioni delle pareti dello stomaco;
  • stanchezza protratta;
  • danni alla vista;

Terapia

E’ importante che il soggetto sia consapevole del proprio disturbo e voglia farsi aiutare, in quanto di solito le persone bulimiche spesso hanno un peso nella norma e faticano ad ammettere per questo di avere un problema.

A seguire è necessario trovare una soluzione e affrontare i disagi che hanno portato alla bulimia tramite l’aiuto e il sostegno di terapie psicologiche e psicoterapeutiche.

Sarà lo specialista a prescrivere, se lo ritiene opportuno anche dei farmaci di sostegno.

Importante e necessario affiancare anche un programma di rieducazione alimentare adeguato.

Nei casi più gravi può essere necessario ricorrere ad un ricovero ospedaliero ed essere seguiti da personale specializzato tutti i giorni, sino a completa o quasi guarigione.

About Silvia

Mi chiamo Silvia Terracciano, sono nata a Milano ed adottiva del Piemonte. Copywriter e Blogger. Nel 2008 ho conseguito il diploma in Scienze Naturopatiche ad indirizzo Psicosomatico. Continuo a studiare Floriterapia , Aromaterapia, Fitoterapia, Cristalloterapia, Riflessologia, Medicina Cinese, Alimentazione Naturale e discipline come Meditazione, Reiki per il riequilibrio emozionale ed energetico. (per Contatti : sylviaterracciano[@]gmail.com )

Vedi Anche

Arriva l’inverno: ecco come illuminare il tuo viso in due step

Passata l’estate ed il bel colorito, con l’arrivo dell’inverno, il nostro viso tende ad diventare ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *