Home / Benessere e Salute / Aerial Yoga: lo Yoga Antigravity
Aerial Yoga

Aerial Yoga: lo Yoga Antigravity

L’Aerial Yoga è un tipo di yoga che utilizza un’amaca o un’altalena per consentire ai praticanti di eseguire posture che normalmente non siamo in grado di eseguire sul tappetino yoga. Viene spesso indicato anche come Yoga AntiGravity®. Combina lo yoga tradizionale insieme a mosse ispirate al pilates, alla danza ed alle acrobazie.

L’Aerial Yoga è nato a New York ma è diventato popolare in tutto il mondo. È stato creato da Christopher Harrison, un ballerino con esperienza in acrobazie “aeree”.

Per chi è utile e come si esegue?

Si ritiene che questo stile di yoga sia particolarmente utile per tutti coloro che trascorrono molto tempo seduti o che soffrono di mal di schiena, proprio per il suo effetto decompressivo sul corpo.

Nell’Aerial yoga, l’amaca è tenuta vicino al suolo, generalmente a meno di un metro dal pavimento. Diventa così un’altalena che può supportare i fianchi in entrambe le andature di curva, in avanti e indietro. Per molte persone, le posture yoga che diventano difficili da realizzare a terra, possono essere eseguite più facilmente e con meno sforzo sul corpo a mezz’aria.

Come in tutte le discipline yoga, ci sono anche risvolti positivi emotivi, fisici e spirituali. L’Aerial yoga in particolare, lavora su tutta la muscolatura, per rafforzare e allungare tutto il corpo, decomprimere la colonna vertebrale, migliorare la circolazione, migliorare la digestione e sollevare..anche si, l’umore. In particolare, Aerial yoga rafforza il petto, nonché le braccia e le gambe, per sostenere il corpo a mezz’aria.

Sebbene l’Aerial yoga possa essere eseguito da tutti, sia principianti che intermedi o che non hanno alcuna conoscenza delle asana tradizionali o che si sono avvicinati per la prima volta allo yoga, non è raccomandato per le donne in gravidanza o per coloro che soffrono di vertigini, a causa dei capovolgimenti e delle inversioni praticate durante la lezione.

Un esempio di Asana nell’Aerial yoga

Per fare la posizione dell’Alberto, ad esempio, un famoso insegnante, Lowery, insegna agli studenti a stare saldamente all’interno dell’imbragatura, quindi di bilanciarsi su un piede mentre posizionano l’altro contro la caviglia. In una tradizionale posa ad albero, gli studenti si alzano su una stuoia e tengono le braccia al di sopra, ai lati o posizionati sui fianchi, mentre sono concentrati a lavorare per mantenere l’equilibrio. Alcune persone che praticano uno dei tipi tradizionali di yoga hanno difficoltà a rimanere in questa posizione a lungo. Tuttavia, nell’Aerial yoga, si può usare una mano per aggrapparsi all’imbragatura, fornendo stabilità, il che consente di mantenere la posa molto più a lungo di quanto si farebbe sul pavimento.

Perchè provarlo?

Trovare dove praticare l’Aerial yoga non è solo un modo per migliorare la stabilità, praticare lo yoga e allungare i muscoli meglio dello stretching: è anche divertente. Si passa il tempo e si vuole continuare a sentire quelle emozioni di essere sospesi, capovolti o attorcigliati nell’amaca. E’ una sensazione liberatoria.

 

About Silvia

Mi chiamo Silvia Terracciano, sono nata a Milano ed adottiva del Piemonte. Copywriter e Blogger. Nel 2008 ho conseguito il diploma in Scienze Naturopatiche ad indirizzo Psicosomatico. Continuo a studiare Floriterapia , Aromaterapia, Fitoterapia, Cristalloterapia, Riflessologia, Medicina Cinese, Alimentazione Naturale e discipline come Meditazione, Reiki per il riequilibrio emozionale ed energetico. (per Contatti : sylviaterracciano[@]gmail.com )

Vedi Anche

Erika il linguaggio dei fiori

Erika il linguaggio dei fiori

Chi è stato in Scozia non potrà essersi dimenticato di quelle lande desolate ma piene ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *