Home / Roberto Rais (page 2)

Roberto Rais

Mi chiamo Roberto Rais, Giornalista pubblicista, da diversi anni  specializzato in tematiche legate alla psicologia, alla motivazione e al wellness psico-fisico. Collaboro con alcuni magazine online di settore, prestando la mia consulenza editoriale anche ad agenzie di stampa e siti web"

Come i profumi influenzano le nostre emozioni

Una volta rilevato un profumo, nel nostro cervello si attivano diverse aree. Un team ha recentemente scoperto che le strutture del senso olfattivo lavorano strettamente insieme ai sistemi di ricompensa e di avversione del cervello. Ovvero, i profumi vengono elaborati non solo dal centro olfattivo, ma anche dalle regioni responsabili delle emozioni e della determinazione della valenza. Lo studio, condotto ...

Read More »

Stimolazione elettrica e intelligenza artificiale al lavoro per la salute del cervello

intelligenza emozionale

Per milioni di persone affette da epilessia e disturbi del movimento come il morbo di Parkinson, la stimolazione elettrica del cervello sta già ampliando le possibilità di trattamento. In futuro, la stimolazione elettrica potrebbe aiutare le persone con malattie psichiatriche e lesioni cerebrali dirette, come l’ictus. Tuttavia, studiare come le reti cerebrali interagiscono tra loro è piuttosto complicato. Le reti ...

Read More »

La percezione di sé: un nuovo studio rivela interessanti collegamenti tra cervello e organi interni

Una recente ricerca ha illustrato che la connessione tra il nostro cervello e gli organi interni è influenzata da come ci percepiamo. Pubblicata sulla rivista Cortex, l’analisi è la prima a indagare e identificare  l’associazione tra l’immagine del corpo e l’elaborazione da parte del cervello di segnali interni che avvengono inconsciamente. In particolare, condotto da un team di psicologi e ...

Read More »

Depressione, il ruolo dell’istamina e della serotonina

I risultati di un recente studio condotto dai ricercatori dell’Imperial College di Londra e dell’Università della Carolina del Sud, si aggiungono alle prove crescenti secondo cui l’infiammazione, e il conseguente rilascio della molecola istamina, colpisce una molecola chiave responsabile dell’umore nel cervello – la serotonina. Se replicati negli esseri umani, i risultati – che identificano l’istamina come una ‘nuova molecola ...

Read More »

Stress, uno smartwatch può aiutarci a controllarlo

Uno studio condotto da un team di ricercatori guidato da Rose Faghih, assistente di ingegneria elettrica e informatica presso l’Università di Houston Cullen College of Engineering, ha cercato di analizzare il sudore che si forma sul labbro superiore quando si è nervosi, e che è una risposta di “conduttanza cutanea”. È attraverso questa misura che Faghih ha voluto monitorare la ...

Read More »

Il deficit del sonno crea danni duraturi maggiori di quanto si pensasse

Dopo 7 giorni di ripresa da un periodo di 10 giorni di sonno carente, i partecipanti ad un piccolo studio avevano recuperato la loro velocità di reazione su livelli comparabili a quelli prima della privazione del sonno, ma non avevano recuperato completamente altre misure funzionali. A sostenerlo è un articolo curato da Jeremi Ochab della Jagiellonian University di Cracovia, Polonia, ...

Read More »

Perché a volte non crediamo ai nostri occhi?

Una rete di computer strettamente modellata su una parte del cervello umano sta consentendo ai ricercatori di ottenere nuove intuizioni sul modo con cui il nostro cervello elabora le immagini – e spiega alcune illusioni ottiche che lasciano perplessi lo stesso. Utilizzando decenni di dati provenienti da studi sulla percezione del movimento umano, i ricercatori sono dunque stati in grado ...

Read More »

Un bel sorriso non aiuta la fiducia in se stessi

Una ricerca condotta presso l’Università di Adelaide ribalta la consolidata convinzione che avere un bel sorriso possa automaticamente aumentare la fiducia in se stessi. Lo studio, condotto dal dottor Esma Dogramaci e dal professor David Brennan dell’Università di Adelaide, ha seguito 448 ragazzi di 13 anni nel 1988 e 1989. Nel 2005 e nel 2006, quando hanno compiuto 30 anni, ...

Read More »

L’attività fisica fa bene alla mente: ecco i risultati di un nuovo studio tedesco

L’attività fisica fa bene al cervello. E, per esempio, favorisce la sua capacità di cambiare e adattarsi ai contesti in cui si sta vivendo. Tale duplice effetto benefico dell’attività fisica è confermato da uno studio della clinica universitaria di psichiatria e psicoterapia della Ruhr-Universität Bochum (RUB) nel campus Ostwestfalen-Lippe, secondo cui non vi sarebbero grandi dubbi: l’attività fisica non solo ...

Read More »