Home / Psicologia / Diario alimentare: 5 motivi per cui è utile nei disturbi dell’alimentazione

Diario alimentare: 5 motivi per cui è utile nei disturbi dell’alimentazione

I disturbi dell’alimentazione, sia in un senso che nell’altro (cioè, sia quando si mangia troppo che quando si mangia poco) sono un problema che può essere molto determinante nella vita di una persona.

Uno dei metodi, non strettamente alimentari ma psicologici, che può aiutare in queste situazioni è il diario alimentare, un diario in cui si segna non solo che cosa si mangia ma anche le sensazioni, le emozioni, le attività che si fanno mentre si mangia.

Questo diario può avere diversi benefici nella gestione del problema: vediamo quali.

1. Permette di valutare i progressi

Un conto è ricordare cosa si è fatto un mese prima, un conto è vederlo scritto nero su bianco.

Il diario consente infatti di segnare delle cose (tipo la quantità di cibo ingerito o il peso) e di verificare con un dato alla mano che abbiamo fatto un progresso, anche se piccolo; questo aumenta, nel complesso, la motivazione.
PAGINA SEGUENTE ->
 

About Valerio Guiggi

Autore: Redattore da diversi anni, soprattutto per passione e mi occupo di diverse tematiche. "A quanto possiamo discernere, l’unico scopo dell’esistenza umana è di accendere una luce nell’oscurità del mero essere. (Carl Gustav Jung)" ( per Contatti : valerioguiggi[@]gmail.com )

Vedi Anche

Viaggiare da soli: 5 vantaggi psicologici

L’idea di un viaggio in solitaria è spaventosa per molte persone. Viaggiare da soli, magari ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *