Home / Psicoterapia / Insicurezza patologica: 5 modi per iniziare ad uscirne

Insicurezza patologica: 5 modi per iniziare ad uscirne

L’insicurezza è uno stato emotivo in cui tutti noi ci siamo trovati, almeno una volta nella vita.

Si tratta di una situazione particolare, in cui non riuscivamo a prendere una decisione o non sapevamo che cosa fare, per paura di poter sbagliare; in linea di massima è una risorsa, perché ci porta a riflettere bene sulle cose, ma in certi casi può essere un problema, fino a diventare insicurezza patologica.

In molti casi, l’insicurezza non è diagnosticata; infatti si presenta quando cambiamo città, lavoro, subiamo un lutto o comunque un cambiamento; in qualcuno, poi, si struttura diventando una parte fondamentale del carattere, e allora si hanno problemi a studiare, a sostenere esami universitari, a trovare lavoro, a parlare in pubblico, a relazionarsi con gli altri.

Ma come si può uscire da questa situazione, da questa “piccola paura incessante” che ci porta a non essere sicuri?

1. Smettere di scoraggiarci

Quella “vocina” che dice “tanto non ce la puoi fare”, semplicemente, va eliminata e comunque bisogna evitare di ascoltarla.

Perché per prima cosa siamo noi stessi che ci convinciamo che una certa cosa è sbagliata, e se proseguiamo con quella linea l’insicurezza ci avvolgerà sempre di più; è importante controllare il nostro dialogo interno.
PAGINA SEGUENTE ->

Vedi Anche

5 modi per sfruttare al massimo la seduta dallo psicologo

Le sedute dallo paicologo, che in termine tecnico si chiamano psicoterapia, sono una serie di ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *