Home / Psicoterapia / La dipendenza da lavoro: 5 modi per uscirne

La dipendenza da lavoro: 5 modi per uscirne

Abbiamo già parlato in un precedente articolo della dipendenza da lavoro, e soprattutto di come distinguerla dal sovraccarico, una condizione imposta da altri e non da noi.

Visto che le conseguenze di una situazione del genere possono essere deleterie sia per la salute personale che per i rapporti interpersonali è importantissimo riuscire ad uscire da una situazione del genere: per questo motivo, ecco cinque modi con i quali, dopo aver riconosciuto il problema, si può uscire dalla dipendenza da lavoro tornando a vivere una vita normale.

1. Togliere l’idea sbagliata

Spesso questo richiede un trattamento psicoterapeutico, ma in generale capire che l’idea “valgo in base a quanto lavoro” è un primo passo per capire che ci troviamo in una forma di dipendenza.

Smettere di pensare che il proprio valore dipenda dal quantitativo di lavoro, infatti, permette di capire che stiamo sbagliando qualcosa, ed è il primo modo per uscire dalla dipendenza.
PAGINA SEGUENTE ->

About Valerio Guiggi

Mi chiamo Valerio Guiggi, redattore da diversi anni, soprattutto per passione e mi occupo di diverse tematiche. "A quanto possiamo discernere, l’unico scopo dell’esistenza umana è di accendere una luce nell’oscurità del mero essere. (Carl Gustav Jung)"  (per contatti valerioguiggi[@]gmail.com)

Vedi Anche

5 situazioni che possono indicare la necessità di una psicoterapia

La psicologia è una disciplina tuttora non ben conosciuta dalla maggior parte delle persone. Ci ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *