Home / Psicologia / Quando lo psicologo non funziona: 5 cose che possono portare al fallimento della terapia

Quando lo psicologo non funziona: 5 cose che possono portare al fallimento della terapia

Gli psicologi e gli psicoterapeuti sono inquadrati, dal punto di vista legale, tra gli operatori del settore sanitario, esattamente come i medici. Però non danno medicine, non fanno visite, né analisi: essenzialmente, si limitano a parlare.

Così ci sono casi in cui le persone vanno dallo psicologo e risolvono i loro problemi con soddisfazione, mentre altri casi in cui questa cosa non succede. Qualunque psicologo dirà che “La psicoterapia non è per tutti”, perché in alcune situazioni ci sono fattori che la rendono inefficace. Cerchiamo di capire quali sono.

1. Lo scarso impegno del paziente

Può sembrare banale, ma se quando si va da un medico lui ci prescrive degli antibiotici e noi non li prendiamo, non è il medico ad essere incapace (ovviamente), ma siamo noi che sbagliamo.

Questo succede anche con lo psicologo: se, infatti, lui ci dice di fare delle cose e noi non le facciamo (esercizi, passeggiate, pensieri, meditazioni) sarà come non andarci. Stiamo facendo una terapia, e come tale va eseguita.
PAGINA SEGUENTE ->

Vedi Anche

Persona che fa la vittima: 5 modi per aiutarla

Abbiamo parlato, in un precedente articolo, di una situazione psicologica non facile da gestire di ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *