Home / Psicologia / Quando lo psicologo non funziona: 5 cose che possono portare al fallimento della terapia

Quando lo psicologo non funziona: 5 cose che possono portare al fallimento della terapia

2. L’opposizione terapeutica

Spieghiamolo con un esempio semplice: una persona fuma, e sa benissimo che fa male, ma non gli importa proprio nulla.

Una persona del genere è inutile che vada da qualunque medico, che gli dirà di smettere di fumare, tanto non lo farà: con lo psicologo è lo stesso. Il caso è diverso dal precedente perché qui il paziente si oppone a quello che il terapeuta dice, ed è chiaro che così le cose non possono funzionare.

Spesso queste persone hanno frequentato tantissimi psicologi senza però aver ottenuto alcun risultato.
PAGINA SEGUENTE ->

About Valerio Guiggi

Mi chiamo Valerio Guiggi, redattore da diversi anni, soprattutto per passione e mi occupo di diverse tematiche. "A quanto possiamo discernere, l’unico scopo dell’esistenza umana è di accendere una luce nell’oscurità del mero essere. (Carl Gustav Jung)"  (per contatti valerioguiggi[@]gmail.com)

Vedi Anche

cos-e-l-autolesionismo

Cos’è l’autolesionismo?

Cos’è l’autolesionismo? Hai mai sentito parlare di autolesionismo? No? Vediamo insieme cos’è. Si parla di ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *