Home / Psichiatria / Parasonnie: 5 comportamenti violenti durante il sonno e come riconoscerli

Parasonnie: 5 comportamenti violenti durante il sonno e come riconoscerli

Un fenomeno piuttosto raro, ma che può trovarsi in alcune persone, è quello definito parasonnia, o comportamento violento durante il sonno.

Si tratta di un problema che riguarda solo una fetta della popolazione, e si verifica perché alcune persone, quando si svegliano, riprendono subito la capacità motoria tipica dello stato cosciente ma non sono coscienti di quello che fanno. A volte gli episodi sono solo di natura verbale, a volte invece sono fisici e, in certi casi (rarissimi) si sono conclusi addirittura con degli omicidi: per questo è importante riconoscerli e segnalarli, anche per provare una cura farmacologica (che è necessaria per placarli, la psicoterapia non basta).

1. Il risveglio confusionale

In questa parasonnia, quando una persona viene svegliata (bruscamente, di solito), riprende le proprie capacità motorie mettendo in atto meccanismi di difesa, di solito verso chi ha svegliato.

Una persona si può arrabbiare, e a volte anche colpire, per calmarsi pochi minuti dopo e non ricordare nulla: questo è il caso tipico della parasonnia.

PAGINA SEGUENTE ->

About Valerio Guiggi

Autore: Redattore da diversi anni, soprattutto per passione e mi occupo di diverse tematiche. "A quanto possiamo discernere, l’unico scopo dell’esistenza umana è di accendere una luce nell’oscurità del mero essere. (Carl Gustav Jung)"

Vedi Anche

Amore non corrisposto: scopriamo insieme la sindrome di erotomania

Abbiamo sempre pensato che non essere amati fosse semplicemente una delusione oppure un momento difficile ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *