Home / Psicologia / Psicologia delle mani: come capire i pensieri dalla loro posizione

Psicologia delle mani: come capire i pensieri dalla loro posizione

Uno dei caratteri degli italiani che vengono particolarmente enfatizzati è il fatto che noi muoviamo molto le mani quando parliamo.

Si tratta di una cosa strettamente culturale, che inconsciamente impariamo dai genitori e da chi ci circonda (gli orientali, ad esempio, non fanno come noi); i tanti gesti che facciamo e che di solito non notiamo né in noi, né negli altri, però hanno un significato.

Se proviamo a osservare con attenzione il movimento delle mani di una persona che ci parla davanti scopriremo che quella persona ha molto più da dirci di quanto non pensiamo: in questa lista capiremo come interpretare questi movimenti.

1. Mani dietro la schiena

Le mani dietro la schiena spesso sono simbolo di sospetto, ma molti studi hanno dimostrato come significano che la persona non ha nulla da nascondere, ed è tranquilla.

Questo è il significato per una persona che tiene le mani dietro la schiena senza rendersene conto, “porgendo il ventre” all’altra persona. A volte, però, sono un segnale di sottomissione o di rispetto, un gesto volontario; anche in questo caso (se veniamo sgridati) porgiamo il ventre a chi, in quel momento, riteniamo superiore a noi.
PAGINA SEGUENTE ->

Vedi Anche

Una nuova psico-patologia, la sindrome da whatsApp: ecco come scoprire se anche tu ne soffri

Non è stata ancora inserite nei manuali di medicina,  ma pare esista già da tempo ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *