Home / Psicoterapia / 5 modi per evitare le ricadute nei disturbi d’ansia

5 modi per evitare le ricadute nei disturbi d’ansia

I disturbi d’ansia, di vario genere, sono tra le patologie psicologiche più comuni che possono colpire persone di ogni età, sesso e tipologie di vita. Sono disturbi risolvibili, in tempi più o meno lunghi e con l’aiuto di professionisti, e una volta risolti la persona migliora la propria qualità della vita.

Tuttavia, in alcuni momenti, in quelli più difficili, non è da escludere che l’ansia possa tornare, quindi di sperimentare alcune ricadute nel disturbo. Come si può agire in questi casi, per evitare di tornare al punto di partenza? Le strategie sono diverse, e agiscono a livelli diversi, come i seguenti.

1. Avere ben chiaro quanto appreso in terapia

Se abbiamo un problema di ricadute, significa che in passato abbiamo fatto una terapia; la psicoterapia, se fatta da un professionista competente, avrà fornito anche una serie di strumenti e strategie per evitare le ricadute.

In generale, utilizzare quegli strumenti (respirazione, meditazione, analisi dei problemi che generano ansia) anche quando l’ansia non la abbiamo, cioè “tenerci allenati” anche in situazioni normali, permetterà di evitare le ricadute.
PAGINA SEGUENTE ->

Vedi Anche

Depressione post partum l’oscuro male da non sottovalutare

La nascita di un bambino nella vita di una donna è sempre una grande gioia, ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *