Home / Psicologia / Curare gli attacchi di panico: le 5 cose da fare durante un attacco in un’altra persona

Curare gli attacchi di panico: le 5 cose da fare durante un attacco in un’altra persona

In questo articolo torniamo a parlare degli attacchi di panico, a cui avevamo già dedicato un articolo in cui avevamo parlato di cosa fare quando se ne presenta uno.

Il problema è che, a volte, la persona che ha un attacco di panico non riesce a reagire da sola, e si richiede quindi l’aiuto di una persona esterna che, di solito, non è assolutamente preparata ad affrontarlo.

In questo articolo spiegheremo cinque azioni fondamentali da fare quando una persona vicina a noi è colpita da un attacco di panico.

1. Spingere a respirare

Chi è colpito da un attacco di panico non riesce a ragionare in modo lucido, ma inizia a compiere una serie di azioni automatiche, come la respirazione molto veloce.

Per riprendere il controllo volontario del corpo si può iniziare proprio dalla respirazione, spingendo chi è colpito dall’attacco a respirare il più profondamente possibile, almeno per 5-10 minuti.
PAGINA SEGUENTE ->

Vedi Anche

So-tutto-io: come affrontarlo correttamente in 5 passaggi

Non è raro, negli ambienti sia di lavoro che personali, di trovare le cosiddette persone ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *