Home / Benessere e Salute / Frutta d’autunno: mangiare i cachi fa bene anche a chi è a dieta
Le proprietà benefiche dei cachi

Frutta d’autunno: mangiare i cachi fa bene anche a chi è a dieta

I cachi sono per eccellenza il frutto dell’autunno, che con il loro colore arancione vivo, rendono allegra la tavola in questa stagione. Ma oltre ad essere belli da vedere, questi frutti sono anche buonissimi e ricchi di proprietà benefiche, che fanno bene alla nostra salute.
Curiosi di sapere quali? Ecco alcuni dei benefici nutritivi legati al consumo dei cachi.

Come è giusto che sia, in autunno dovete consumare i cibi di stagione. Cosa c’è di meglio che arricchire la vostra dieta con i cachi?

Il loro sapore zuccherino polposo, faranno felice grandi e piccini. Inoltre vorrei sfatare un falso mito: non è vero che fanno ingrassare!

Principi nutritivi dei cachi

Ma andiamo per ordine e vediamo quali sono i principali nutrienti che apportano i cachi.
1. Innanzitutto diciamo che sono ricchi di fibre, più di un quarto dell’apporto giornaliero di cui avremmo bisogno; tali fibre si assorbono lentamente e quindi prolungano i nostro senso di sazietà, allontanandola fame. Sono pertanto un ottimo spuntino per chi è a dieta!
2. Inoltre i cachi contengono vitamina A e C, numerosi minerali come calcio e fosforo e antiossidanti.
3. I cachi contengono un potente antinfiammatorio naturale la catechina e proprietà emorragiche riconosciute sin dall’antichità;
4. Possono essere consumati anche dai diabetici in quanto privi di zuccheri e poveri di sodio.
5. Per finire questo frutto, ha un potere lenitivo sullo stomaco e allevia i sintomi della stitichezza.

Come consumarli nella nostra dieta

Ovviamente come tutte le cose, un consumo eccessivo può far male. Va bene mangiare i cachi in questa stagione, ma con moderazione.
L’ideale sarebbe consumarli per arricchire la nostra colazione, in quanto sono in grado di regolare il transito intestinale e di farci sentire immediatamente più leggeri e meno gonfi.
Assicuratevi che siano ben maturi e che non diano quella sensazione di “attaccamento” al palato, perché in tal caso, allora non sono ancora pronti da gustare in tutto il loro sapore.

Vedi Anche

Attacco di orticaria, cos’è e come si cura con i rimedi naturali

Ti è mai capitato di svegliarti nel cuore della notte in preda ad un forte ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *