Home / Benessere e Salute / I grassi a tavola: quelli che fanno bene e quelli che fanno male
Quali sono grassi buon e quali quelli cattivi per l'organismo

I grassi a tavola: quelli che fanno bene e quelli che fanno male

Sapete quanti grassi ingeriamo a tavola, durante i pasti? Quando parliamo di grassi pensiamo subito al loro effetto negativo sul nostro organismo e quindi, a volte ingiustamente li temiamo.

Ma in realtà, i grassi hanno una funzione importante, bisogna però riconoscere quelli buoni, da quelli cattivi.

Grassi alimentari, un po’ buoni un po’ cattivi

Innanzitutto diciamo a cosa servono i grassi alimentari e quali sono:

  1. Colesterolo, viene prodotto dal fegato e surrene e serve per rivestire le membrane cellulari, ma se ne viene prodotto troppo, l’organismo non riesce a smaltirlo e il colesterolo va in circolo, depositandosi nelle vene, con il rischio di ostruirle.
  2. Trigliceridi, ovvero  lipidi ed hanno lo scopo di creare le riserve energetiche, quando gli zuccheri scarseggiano nel corpo.
  3. Grassi idrogenati, tipo gli oli vegetali di scarsa qualità come la margarina che troviamo in tanti snack e merendine; un consumo eccessivo genera grassi nel sangue.
  4. Grassi monoinsaturi, che nella nostra cucina troviamo sotto forma di olio d’oliva e che serve per abbassare il livello del colesterolo totale;
  5. Grassi polinsaturi, ad esempio gli Omega3 ( che troviamo nel pesce) e gli Omega 6 (arachidi, oli vegetali), fondamentali per il sistema nervoso e per un azione antinfiammatoria ; inoltre abbassano il livello di colesterolo  totale e riducono il rischio di infarto.

Colesterolo alto? ecco come abbassarlo

Quando parliamo di grassi tuttavia, il pensiero principale va al colesterolo. Il rischio è che sia sia troppo alto e quindi che vada ad ostruire le vene fino a creare dei seri problemi di salute.

Se hai necessità di abbassare il colesterolo nel sangue allora segui questi semplici consigli:

  1. preferisci i grassi insaturi (olio d’oliva) a quelli idrogenati e consuma molto pesce azzurro ricco di omega 3 e frutta a guscio;
  2. aumenta il consumo di fibre solubili (avena, legumi) che se consumate regolarmente, riescono ad abbassare il colesterolo;
  3. mangia steroli e stanoli vegetali; cosa sono? si tratta di composti vegetali naturali che troviamo in tanti alimenti fra cui yogurt, succhi di frutta… Il loro scopo è assorbire i grassi in eccesso prodotti dal colesterolo.

Migliorare la propria salute è facile, basta partire dalla tavola!

Vedi Anche

veleno di vipera siero antiage

Nuove frontiere per la bellezza: il siero di vipera

Ti guardi allo specchio e noti delle piccole rughe che non ti piacciono? Hai provato ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *