Home / Benessere e Salute / La tosse: un fastidioso male di stagione, ecco come curarla efficacemente
come curare la tosse

La tosse: un fastidioso male di stagione, ecco come curarla efficacemente

Chi non ha mai preso la tosse? Adulti, bambini, anziani è davvero un problema gestire la tosse, soprattutto negli orari notturni.
Come possiamo fare per riposare bene? Esiste un metodo per curare la tosse? Ma tu sai perché viene  la tosse?

La tosse, cosa c’è da sapere

La tosse è un vero e proprio incubo sia di giorno che di notte; in realtà non è una malattia ma è una risposta, un mezzo che usa il nostro organismo per espellere il catarro.
Come  combattere la tosse in maniera efficace? Ecco una serie di suggerimenti che possiamo mettere in pratica per imparare a stare meglio.

  1. La prima cosa da capire è se la nostra è una tosse secca o una tosse grassa. La tosse secca è stizzosa, fastidiosa e irritante soprattutto la notte quando siamo distesi e avvertiamo uno strano fastidio alla gola. La tosse grassa è una tosse produttiva, catarrosa non irritante ma dolorosa.
  2. Ora cerchiamo di  capire in quale ambiente viviamo; la domanda può sembrare generica ma se l’ambiente in cui viviamo, in cui dormiamo è particolarmente secco è ovvio che la tosse stizzosa diventa più pesante da gestire.
  3. Dobbiamo ora capire il nostro stile di vita; è probabile che la tosse provenga da un disturbo allo stomaco, ad esempio il reflusso gastrico.

Rimedi per curare la tosse

Come curare la tosse? Esistono rimedi farmacologici e naturali, ecco quali:
1. Farmaci sedativi che agiscono a livello celebrale bloccando l’impulso della tosse e vanno bene soprattutto per la tosse secca e non produttiva;
2. Farmaci mucolitici che agiscono sul muco, lo fluidificano e ci aiutano ad espellerlo e quindi a respirare meglio;
3. Fluidificanti che di solito sono a base naturale e che hanno lo stesso scopo dei mucolitici ovvero quello di tirar fuori il muco;
4. Rimedi naturali per esempio: latte con il miele, l’aloe vera oppure il decotto di coriandolo e miele, il latte con la curcuma e infine il mango maturo .

 

Vedi Anche

I segnali che indicano un possibile esaurimento nervoso

L’utilizzo dell’espressione “esaurimento nervoso” (nevrastenia o neuroastenia) è stata introdotta nel XIX° secolo daGeorge Miller Beard, ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *