Home / Psicologia / Le lamentele: perché ci lamentiamo e quali sono le conseguenze? 5 informazioni importanti

Le lamentele: perché ci lamentiamo e quali sono le conseguenze? 5 informazioni importanti

Ci sono persone che passano tutta la loro giornata a lamentarsi. Si lamentano della propria vita, della propria famiglia, dei parenti ma anche del governo, della situazione in cui si trovano, delle altre persone con cui nemmeno hanno a che fare.

Un comportamento quasi indispensabile per chi lo ha, ma davvero fastidioso per chi sta accanto (a meno che non si lamenti continuamente anche lui). Le lamentele di per sé non hanno (quasi mai) uno scopo, se si parla e non si agisce per rimuovere la situazione che da fastidio, ma hanno delle conseguenze su di noi: conosciamole meglio.

1. Perché ci si lamenta?

La lamentela è, né più né meno, un atto di aggressività, un modo per rilasciare all’esterno l’energia repressa che abbiamo dentro di noi.

Chi si lamenta si sente sollevato, al pari di picchiare un pugno nel muro (che non serve a nulla ma libera l’energia interna accumulata), e per questo continua a farlo, nonostante non si renda conto che chi sta accanto a lui possa essere ferito.
PAGINA SEGUENTE ->

Vedi Anche

Il tempo da dedicare ai propri figli, meglio di quantità o di qualità?

Al giorno d’oggi, i ritmi di vita delle famiglie sono sempre più accelerati e frenetici, ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *