Home / Psicoterapia / Quali malattie può provocare lo Stress da Lavoro

Quali malattie può provocare lo Stress da Lavoro

Che si svolgano lavori usuranti, come quello del piastrellista o del muratore, o apparentemente non dannosi per il fisico, come quello dell’impiegato, le conseguenze non vanno mai trascurate.

Tra posture errate o carico eccessivo di pesi, tuttavia, ciò che arreca maggiori danni, soprattutto al livello psicologico è quasi sempre lo stress. E le conseguenze si fanno sentire non soltanto sul diretto interessato ma anche sull’azienda o sul rendimento generale.

È proprio per questo motivo che sempre più società inseriscono attività antistress all’interno delle realtà lavorative, organizzano meeting o incentivano, con sconti e promozioni, l’attività sportiva dei dipendenti. I rischi psicosociali e lo stress lavoro-correlato, del resto, rappresentano una delle sfide principali con cui è necessario confrontarsi nel campo della salute e della sicurezza sul lavoro in quanto hanno considerevoli ripercussioni sulla salute delle singole persone, ma anche su quella delle imprese e delle economie nazionali.

Circa metà dei lavoratori europei considera lo stress comune nei luoghi di lavoro e ad esso è dovuta quasi la metà di tutte le giornate lavorative perse.

Le conseguenze? Sono moltissime e gli stressati quasi sempre non riescono a rendersene conto.

Quali conseguenze può provocare lo Stress da Lavoro ?

Per esempio un forte stress può provocare un indebolimento delle difese immunitarie, mal di testa cronici, disturbi alimentari, stati d’ansia prolungati, mancanza di concentrazione, eritemi, ma anche malattie gastrointestinali, stitichezza, depressioni, disfunzioni cardiovascolari e chi più ne ha ne metta con giornate lavorative perse per poter individuare e risolvere la causa del disagio.

Le cause, invece, vanno cercate in carichi di lavoro eccessivi, richieste contrastanti e mancanza di chiarezza sui ruoli, scarso coinvolgimento nei processi decisionali che riguardano i lavoratori e mancanza di influenza sul modo in cui il lavoro viene svolto, gestione inadeguata dei cambiamenti organizzativi, precarietà del lavoro, comunicazione inefficace, mancanza di sostegno da parte dei colleghi o dei superiori e ultimo in ordine ma non d’importanza, molestie psicologiche e sessuali.

Fonte Immagine : bonduelle.it

Vedi Anche

5 modi per evitare le ricadute nei disturbi d’ansia

I disturbi d’ansia, di vario genere, sono tra le patologie psicologiche più comuni che possono ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *